L’Associazione

15 giugno 2011
By

 

L’Associazione Culturale VOX MILITIAE

si propone di:

Catalizzare le persone che condividono i Valo-ri della Società Militare;

Diffondere la cultura e il ruolo dei militari nella Nazione che cambia;

Condividere momenti di vita (Solidaristico-Ricreativo) con persone che hanno identicche motivazioni;

Fornire ai soci assistenza e consulenza giuridica e amministrativa

La partecipazione è aperta a tutti coloro che vo-gliono far sentire la loro voce. Gli articoli investono la diretta responsabilità degli autori e ne rispecchiano le idee personali, inoltre devono essere esenti da vincoli editoriali. Di quanto scritto da altri o di quanto riportato da organi di informazio-ne occorre citare la fonte. La redazione si riserva di sintetizzare gli scritti in relazione agli spazi disponibili; i testi non pubblicati non verranno restituiti.

Contattateci tramite telefono: +39.338.2161989;

E-Mail: acvm@libero.it.

ASSOCIAZIONE CULTURALE

VOX MILITIAE

QUOTA ASSOCIATIVA

ANNO 2015 € 25,00

CI SI ASSOCIA INVIANDO DOMANDA, CORREDATA DEI DATI ANAGRAFICI A:

ASSOCIAZIONE CULTURALE VOX MILITIAE

Via Puglia, 18 – 67100 L’AQUILA

Il versamento della quota associativa per i nuovi soci ed il rinnovo della tessera per gli associati può essere effettuato sul C/C Bancario n. 104934 intestato a :

Associazione Culturale VOX MILITIAE
CARISPAQ di L’Aquila, sede Centrale
CODICE IBAN: IT 66 H 05387 03601 000 000 104934

 

3 Responses to L’Associazione

  1. Carlo Maria Magnani on 16 dicembre 2011 at 17:17

    Caro Raffaele avrei bisogno di saper se all’Ufficiale andato in ausiliaria, al termine della stessa spetta una riliquidazione della buonuscita e, in caso positivo, se è necessario presentare domanda o il provvedimento è automatico. Grazie
    Carlo Maria Magnani

  2. Enzo Ruggieri on 25 giugno 2012 at 14:23

    Negativo.
    Al termine dell’ausiliaria non è prevista alcuna riliquidazione della buonuscita.

  3. saverio on 11 luglio 2012 at 08:31

    vorrei chiedere a chi mi può aiutare a darmi una risposta al mio quesito in materia di terapia salva vita,la mia domanda e la seguente sono sta in aspettativa per circa tre anni per infermità,o chiesto al mio comando la concessione del’art.13 del D.P.R.11.09.2007 n. 170 e succesive modifiche il mio comado mi a risposto che il primo periodo di aspettativa e riconducibile a terapia salva vita il secondo periodo esende in attesa che il comitato di verifica si esprimeva in maerito alla causaa di servizio,volevo un chiarimento da chi ne sa più di me in materia,da premettere che la interpretazione alla normativa non si rileva il fatto che il periodo di attesa sia escluso da detta terapia,inoltre si precisa che la richiesta di terapia salva vita stata redatta come prevista la Legge dall’ASL competente il quale attesta la grave patologia sofferta e pertato il militare ein tarttamento di terapia salva vita,resto in attesa di una risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dieci anni

Archivio